Opportunismi deviati.

Difficile raccapezzarsi, ascoltando le notizie alla televisione, vedo Brunetta che quasi cadendo dalle nuvole elenca le ragioni storiche del percorso di Telecom, e avendo letto ieri un articolo sulla situazione di Alitalia e degli eroi salvatori della compagnia di bandiera, non si riesce più a capire chi e cosa passa come messaggio ai cittadini.

Ma non erano questi i campioni di un liberismo senza regole, che risolveva i nostri problemi, e ci assicurava la vita eterna nell’agio dei nostri evoluti stili di vita, ora sento i distinguo, ma “la Telecom  e stata liberalizzata al privato da D’Alema”, e passata di mano in mano fino a Tronchetti Provera, https://myspace.com/garyclarkjr/music/song/when-my-train-pulls-in-91-live-93-91-solo-acoustic-93-.mp3-83460599-92342170  ed ora e sul mercato al miglior offerente, ma questo non era essere liberali, l’affidarsi al mercato, il mercato che risolve tutti i contenziosi, che dà sviluppo.

Il PDL ora Forza Italia, ovvero Berlusconi, non era la bandiera del libero mercato, o liberalismo Thatcheriano, Reaganiano, Hayekiano, o scherzavano, per poter approfittare dei poveri ingenui che abboccano a principi predatori credendo che il mondo e fatto di angeli che rispettano le regole.

Liberi di predare e di depredare gli stati, ora che il pubblico e stato contestato come l’emanazione del comunismo, l’arretrata soluzione di uno statalismo decadente, ora che la strada e sgombra da ostacoli siamo finalmente liberi….?

Liberalismo, si di fare qualsiasi porcata che ti arricchisca, poco importa se a pagare per sostenere una nazione siano sempre chi non ha alternative, chi deve centellinare il centesimo.

Non e necessario una programmazione industriale, tutti possono farsi le proprie regole, non e necessario salvaguardare alcuni strumenti come le telecomunicazioni, l’informazione, la rete viaria, l’energia, la produzione delle materie prime, la rete portuale, le infrastrutture, l’Industria, servono investimenti allora il privato li fornirà…….?

Questa crisi pensata e decisa per non svalutare il dollaro, ora sta dando i suoi frutti, si può comperare ciò che ieri non era neanche possibile immaginare di avere, e nulla mi toglie dalla testa che il vero obbiettivo fosse l’Italia, col suo immenso patrimonio d’arte e col suo infinito debito pubblico, oltre a far esplodere le contraddizioni di un Europa divisa in sovranità  dal peso diverso l’una dall’altra.

Evviva il libero mercato!!

Annunci

Informazioni su casar46

Rispetto le leggi, penso, leggo, dipingo, e sogno un mondo degli uomini, dove l'equilibrio tra l'essere e l'avere sia umanamente equo. Dove a tutti sia data una possibilità per esprimersi e per modellare il proprio futuro.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...