Salotto di C.so Canalgrande

23/08/2013

Salotto di C.so Canalgrande

Una bella serata di fine estate, il luogo, l’abitazione del sig. Crotti, con la costante presenza della Liliana, assistente sanitaria, e la presenza dei conoscenti di lunga data  il sig. Rossano Bellelli e consorte, ed il sig. Federzoni  Mauro e consorte, del generoso anfitrione.

Lo scopo della serata e la insopprimibile necessità del sig. Renato di ripercorrere e rinverdire le enunciazioni e le massime sul Liberismo ed il liberalismo da lui trattate molti anni fa, e ripercorse tramite la sua sintesi sinottica, e i suoi infiniti scritti supportati da enunciazioni di diversi giornalisti nel merito.

Dopo aver gustato prosciutto e melone, ed aver dato corso hai ricordi di personaggi carpigiani ben noti, si e passati  hai tortelli di erbette e salvia per saziare l’appetito che reclamava dopo il preambolo dialogato del melone al prosciutto una definitiva consistenza.

Aperti a qual si voglia conseguenza al fine della minestra appagante si e gustato una delicata crostata di crema con un retrogusto al limone, e sazi delle libagioni, si aprono le opinioni, che il generoso anfitrione coordina e impone la rilettura dei sui punti cardine dei sui pensieri da egli affermati in tempi ormai remoti, anziché lasciare che il dialogo fluisca spontaneo tra la realtà d’oggi e le sue conseguenze, ed un futuro non ancora nato, ma che da tempo ha mostrato il suo volto, e nessuno ha deciso di lavarglielo e renderlo accettabile.

Dopo le varie letture che io ho con cura evitato di reiterare, anche perché già conosciute e chiarite, come pensiero apprezzabile di un imprenditore che conosce bene il mestiere d’intrapresa, e ne tratta l’ essenza in modo diretto, alla fine ormai per tarda ora ho sbottato tutti i pensieri che mi ronzavano per la testa, ed ho sentito forte la necessita di non parlare più del sesso degli angeli, ma di aprire lo sguardo hai commensali sulla realtà, e cosa la realtà a rivelato essere l’oggi,… cosa la realtà ha reiterato rifacendo il verso alla ricerca più esasperata ed ancestrale di un profitto ad ogni costo.

Leggendo nell’ anfitrione la sua insoddisfatta soddisfazione per il risultato conseguito, e per non essere giunti ad una sintesi, per carenza del tema indefinito che apriva il salotto di C.so Canalgrande, ci salutiamo cordialmente, ripercorrendo le strade deserte di una Modena ancora calda del sole di una estate al suo crepuscolo.

A.C.

Annunci

Informazioni su casar46

Rispetto le leggi, penso, leggo, dipingo, e sogno un mondo degli uomini, dove l'equilibrio tra l'essere e l'avere sia umanamente equo. Dove a tutti sia data una possibilità per esprimersi e per modellare il proprio futuro.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...