Banche e Finanza

Ciò che ho colto da questo mondo

Questa rete capillare di un’indistinta funzione tra il recupero e la gestione di risparmi privati e funzioni speculative finanziarie, dove l’una si mescola all’altra, e a discrezione dell’istituto, i risparmi vengono adoperati in speculazioni redditizie e spregiudicate, e i risparmiatori, confidenti nel sapere al sicuro i loro risparmi, ma da parecchi anni queste strutture, questa rete come la rete (world way web) fatta di connessioni corresponsabili nella loro funzionalità, fanno tutte parte integrante di un sistema che coopta ogni entità e si fa struttura indissolubile nel fare profitto.

Detto questo, registro che alcune grandi banche hanno interagito nell’accumulo di profitti senza alcuna remora, trafficando e riciclando soldi del narcotraffico, e questo e stato scoperto in Inghilterra, un centro della finanza globale, e se accumulare profitto da qualunque parte provenga, cosa impedisce alle stesse banche di rifiutare i soldi delle mafie, da qualsiasi parte provengano.

Ma se questa e l’etica delle finanze globali, cosa impedirebbe di riciclare in proprio titoli spazzatura come i subprime ( http://it.wikipedia.org/wiki/Crisi_dei_subprime ) con i derivati, che sono una scommessa immessa sul mercato, che inglobano altra spazzatura come i subprime, e offrono vantaggi più grandi a rischi più elevati, e sempre o quasi si trasformano in trappole voraci.

Tutto il sistema bancario, ha funzionato in modo distorsivo, colluso e complice del sistema globale, e oggi noi paghiamo e siamo attori di questa strategia di finanza globale malata, con la complicità degli organismi di controllo che sono provenienti dalle stesse banche che vi partecipano.

Questa crisi economica e stata architettata e diretta dai più alti vertici del mondo finanziario, che realizzerà profitti sull’avviamento della strategia, sul suo evolversi, e sul credito erogato per contenerla, ed in fine raccoglieranno opportunità di accumulo nel divorare le ricchezze dei paesi più esposti.

Se questo e etico dite voi, e come affermare che il mercato che regola il commercio e libero e etico, quando sappiamo che i prezzi, da sempre non si determinano dalla concorrenza data dal prezzo/qualità, bensì si stabiliscono a priori tra i concorrenti nei diversi gruppi merceologici tra gruppi sovranazionali ed in oltre pronti a raccogliere profitto sul costo del lavoro, impedendo lo sviluppo sostenibile di intere popolazioni.

Solo alcune delle storture che alimentano la globalizzazione di un sistema in procinto di deflagrare, e quando questo avverrà sarà profitto garantito, per gli stessi attori di oggi.

A.C.

Annunci

Informazioni su casar46

Rispetto le leggi, penso, leggo, dipingo, e sogno un mondo degli uomini, dove l'equilibrio tra l'essere e l'avere sia umanamente equo. Dove a tutti sia data una possibilità per esprimersi e per modellare il proprio futuro.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...