Equità

Da wikipedia: Nel diritto l’equità è un criterio di giudizio talvolta ammesso dalla legge. Essa consente al giudice o all’arbitratore, una decisione svincolata dall’applicazione di una norma astratta, ed elaborata invece nella sua coscienza, nel cosiddetto giudizio secondo equità, in latino giuridico, ex aequo et bono oppure ex bono et aequo. Il giudizio per equità può essere stabilito per legge o dalle parti anche nel cosiddetto giudizio arbitrale.

Dopo il preambolo, possiamo cominciare ad esaminare l’operato del governo Monti, alla luce delle scelte operate, una tra le condizioni garantiste era l’equità, che a mio parere e rimasta lettera morta, e disattesa nelle scelte operate da Monti, me lo spiego in questi termini….data la delicatezza del momento dell’Italia, e posto la priorità della buona riuscita del salvataggio concordato con il Presidente della Repubblica, non poteva mantenere fermo il prtncipio di equità, se fosse come era auspicabile avrebbe mandato in frantumi quell’insieme di maggioranza che gli serviva per promuovere quelle azioni per indirizzare il paese sù riforme adeguate, mi spiego come l’ho letta in questi mesi, se avesse messo una patrimoniale ai ceti medio alti, avrebbe distrutto il sostegno parlamentare che in modo eterogeneo otteneva in parlamento, allora cosa si deduce, che sui ceti meno abbienti si può sempre prelevare, partendo dai redditi conosciuti, i grandi patrimoni sono sempre tutelati, per il timore che trovino lidi tranquilli….ma questo già lo fanno…e allora l’equità dove e andata a finire….quando la grande paura del crak si sarà dissolta, alcuni avranno pagato il peso esorbitante del risanamento, ed altri, i soliti l’avranno fatta franca ancora una volta, e tutto continuerà come sempre.

Oggi il ministro della giustizia, rende noto che 2/3 punti del PIL vengono persi dalle entrate dello stato, e sono il dazio alla corruzione…..quantità che chiarisce quanto e malata la socetà italiana, strozzata dalle Lobby e dai tarallucci e vino….

Monti a reso nota la vicinanza alla visione di centrodestra dell’europa, ed in finanza di privilegiare una visione sociale della gestione del mercato….stride questa dicotomia di enunciazioni se poi constatiamo che nella realtà non c’è uno scatto di novità e di equità nelle scelte fatte ma un percorso gia conosciuto e percorso da altri piu volte.

Ora a fine mandato mi aspettavo quello scatto di equità che ancora non abbiamo visto, ma forse no vedremo mai in questa fine legislatura.

Per quanto riguarda il futuro, avrei giurato che dopo gli imprenditori al potere ed i loro nominati, avremmo visto gli avvocati politici al potere, data la cospiqua presenza in parlamento per le note vicende, ma sono subentrate nuove figure sulla scena politica, in europa i “Piraten”, ed in Italia i “Grillini”, forse il web e la democrazia dal basso? o un modo di ripetersi all’infinito il disagio ed il malessere che nasce tra i non noti, e si fà pensiero ed unità di visioni….radicali, ed un poco anarchiche, anche se dispiace usare questo termine, ma il populismo fattosi massa può imboccare strade inaspettate, se chi coordina questi convincimenti e un altro primattore camuffato da capo popolo?

Annunci

Informazioni su casar46

Rispetto le leggi, penso, leggo, dipingo, e sogno un mondo degli uomini, dove l'equilibrio tra l'essere e l'avere sia umanamente equo. Dove a tutti sia data una possibilità per esprimersi e per modellare il proprio futuro.
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...